Bayern, torna Heynckes

“E’ stata la mia famiglia a convincermi e anche il mio cane”, così il tecnico che ha portato il Bayern sul tetto d’Europa si ripresenta in conferenza stampa dopo diversi anni da quel successo. Jupp Heynckes dovrà preparare la squadra per tornare ad imporsi in tutte le competizioni, nulla è perduto ancora. Poi continua: “Devo ringraziare il Bayern, sono in buone condizioni fisiche e mentali. Nonostante questa fase di difficoltà, sono convinto che la squadra mostrerà rapidamente un profilo diverso”. Il tecnico ringrazia il club bavarese con il quale ha portato a casa il triplete nella stagione 2012/2013 prima che arrivasse Guardiola in panchina e proprio ricordando quell’anno dice: “E’ questo uno dei motivi che mi ha fatto tornare in panchina”. E alla domanda di un giornalista che chiede chi lo abbia convinto ad un ritorno lui risponde strappando un sorriso a tutti: “E’ stata la mia famiglia a convincermi, compreso il mio cane”. “Mia moglie e mia figlia hanno detto che avrei dovuto accettare. E quando anche il cane ha abbaiato due volte, allora non ho avuto più dubbi”. Quindi è ripartire con la convinzione di essere forti la chiave di Jupp Heynckes all’età di 72 anni, per riportare sul tetto d’Europa e del mondo il Bayern Monaco.