Polveriera PSG

I soldi non comprano la Champions, questo si sa. Non possono nemmeno ricucire la spaccatura che si è creata nel PSG, con i brasiliani da una parte insieme a Neymar Jr e dall’altra tutto il resto della squadra che sta con Cavani. Football Leaks ha successivamente pubblicato il faraonico contratto di Neymar con il PSG, 3.069.520 di euro al mese, circa 4.000 euro all’ora. Il Pais ha poi svelato un clamoroso retroscena dopo il litigio tra Neymar Jr e Cavani: il presidente El Khelaifi avrebbe mandato degli intermediari con un assegno di 1 milione di euro dall’uruguagio per convincerlo a lasciar battere i rigori e le punizioni al brasiliano, ma il giocatore ha riposto con un secco no. Si è così venuta a creare una vera e propria polveriera nella squadra, quando si pensava che l’acquisto faraonico da 222 milioni di euro potesse risolvere i problemi del PSG in Champions League ecco che al contrario sembra averne portato un altro: due fenomeni con personalità così forti non possono convivere nello stesso club. Per non finire, la decisione presa da Cavani di rifiutare l’assegno ha molto indispettito Neymar, che si sarebbe fatto da parte prima del match con il Montpellier per un presunto dolore a un piede. Mercoledì a Parigi arriverà il Bayern Monaco per la seconda gara di Champions League: ci si chiede cosa succederà nel caso in cui ci fosse una punizione o ancor peggio un rigore da battere, ma soprattutto come finirà la questione…