Shock a Benevento

E’ proprio una notizia shock quella che scuote la squadra di Benevento appena salita in Serie A, dopo la posizione in classifica pessima: zero punti nelle prime 5 partite di campionato, il capitano Fabio Lucioni è stato trovato positivo all’antidoping. Il difensore non ha superato il test effettuato dopo la gara persa contro il Torino per 0-1 nella terza giornata di Serie A. La sostanza trovata alle analisi è l’anabolizzante Clostebol ed ora il giocatore rischia da 1 a 4 anni di squalifica. Questa pesante notizia scuote tutto l’ambiente e la tifoseria del Benevento, soprattutto perché viene messo in discussione uno dei pilastri della squadra , il protagonista della storica cavalcata dalla Lega Pro alla Serie A. “La Prima Sezione del TNA (Tribunale Nazionale Antidoping, ndr), in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping – si legge in una nota – ha provveduto a sospendere in via cautelare l’atleta Fabio Lucioni (tesserato FIGC) riscontrato positivo alla sostanza Clostebol Metabolita a seguito di un controllo disposto da Nado Italia al termine della competizione ‘Campionato di calcio Serie A: Benevento – Torino‘ svoltasi a Benevento in data 10 settembre 2017“.